+39 0733 433542
8 - 12 / 14 - 18
Contrada Montecavallo 9, 62014 Corridonia (MC)
iten
+39 0733 433542
8 - 12 / 14 - 18
Contrada Montecavallo 9, 62014 Corridonia (MC)
iten
Speciale The Plan DOWNLOAD

Teuco

Full Width, With Excerpt & Space

Teuco

Solidità, dinamismo ed innovazione come espressione architettonica di una precisa filosofia imprenditoriale. Un’opera compiuta capace di riaffermare i valori estetici e gli elementi tecnologici della moderna architettura industriale.

Anno1994
CommittenteTeuco Guzzini SpA
LuogoRecanati (MC)
ProgettoArch. Massimo Pica Ciamarra

Arch. Massimo Pica Ciamarra 

Si forma alla Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, traendo ispirazione dagli insegnamenti di Giulio De Luca, Ezio De Felice e soprattutto Roberto Pane, che insieme a pochi altri in quel periodo cercano di frenare il sacco edilizio che sta interessando la città di Napoli uscita devastata dall’esperienza bellica[1]. Acquisisce una visione critica del razionalismo del Movimento Moderno e, complice anche un corso sull’architettura palladiana a Vicenza su sollecitazione di Pane, Pica Ciamarra inizia fin dagli anni universitari a sviluppare “il pensiero che la modernità possa abitare il principio più antico e che nel senso delle relazioni continue risieda la grande eredità, da recuperare, della città storica.

Sistemi E Tecnologie Messi In Opera

■ Struttura per impianti realizzata in carpenteria metallica a livello della copertura

■ Sistema di facciata Metra Poliedra Sky 50 con profili in alluminio e ante a scomparsa posizionato nel prospetto anteriore e nei prospetti laterali con doppia inclinazione

■ Nastri vetrati realizzati con profili serie Metra Poliedra Sky 50 calandrati, con ante apribili e vetri sagomati per seguire la curvatura della facciata

■ Ponte di collegamento tra due edifici realizzato con involucro in carpenteria metallica e copertura con struttura in acciaio e tamponamento in pannelli sandwich

■ Struttura per piante rampicanti posizionata sui prospetti laterali costituita da profili tubolari in acciaio e tiranti per l’alloggiamento della vegetazione

Dettagli costruttivi e Tecnologici

Negli anni ’90 Teuco decide di ampliare la propria sede per affiancare allo stabilimento esistente gli uffici e di affidarne il progetto allo studio Pica Ciamarra Associati e la realizzazione di parte degli interventi a Promo, segnando così l’inizio di una fase di sviluppo e innovazione aziendale e della collaborazione con le grandi committenze.Il nuovo corpo trova posto nell’area nord del lotto e si inserisce tra i capannoni allineati sul fronte sud, la Strada Provinciale a nord e uno specchio d’acqua a nord-est. L’edificio, con pianta trapezoidale, accoglie su quattro piani gli uffici di gestione, direzione e segreteria, una sala conferenze e un’area esposizione e vendita dei prodotti. Una passerella realizzata con carpenteria metallica, copertura con struttura in acciaio e tamponamento in pannelli sandwich collega la nuova sede con gli edifici esistenti. Il prospetto nord è rivestito in pannelli di fibrocemento chiaro con un elevato coefficiente di isolamento ed è separato dalla strada grazie a un piano inclinato erboso pensato anche per abbattere i rumori causati dal traffico veicolare. Tratto distintivo dell’edificio è il sistema di “canne” verticali collegate a un canale di gronda che, immediatamente visibile dalla quota stradale, incornicia i colli circostanti; all’interno di questo sistema, realizzato in carpenteria metallica, circola acqua proveniente dal laghetto limitrofo, con la funzione di garantire un naturale condizionamento dell’aria. Acqua, aria e verde sono stati considerati dai progettisti veri e propri elementi chiave, in grado di caratterizzare architettonicamente l’edificio e contribuire al risparmio energetico. Sui prospetti laterali sono poste, a 70 cm dalle facciate, strutture per rampicanti
costituite da tubolari cavi in acciaio e tiranti appositi per l’alloggiamento della vegetazione, che protegge l’edificio dai raggi solari estivi lasciando filtrare la luce nei mesi invernali. Il fronte sud si differenzia per l’inserto di un’abside con vetri sagomati che seguono lo sviluppo della facciata, affacciando sulla piazza semicircolare creata in corrispondenza dell’ingresso.

■ Pianta con visualizzazione dello schema bioclimatico
Plan showing the bioclimatic system

A- Parete calda captante – Wall capturing heat

B- Abside a sud – Apse on the southern side

C- Ventilazione interna naturale – Natural internal ventilation

D- Giardini verticali – Vertical gardens

E- Camini caldi e freddi per il raffrescamento naturale – Hot and cold chimneys providing natural cooling

F- Armadiature perimetrali per incrementare l’isolamento termico – Perimeter cupboards increasing thermal insulation

Dettaglio A: sistema di facciata
Sezione verticale – Scala 1:30

1- Copertura in lastre di cemento
15 mm, massetto di posa 50 mm,
membrana impermeabilizzante,
pannello isolante 120 mm,
membrana impermeabilizzante,
solaio in calcestruzzo armato

2- Controsoffitto in cartongesso
appeso al solaio con profili in
alluminio a C e a Ω

3- Profilo in acciaio a sezione scatolare
30×75 mm con rivestimento
in lamiera di alluminio

4- Finestre a nastro ad andamento
curvilineo con infissi in alluminio
calandrati e vetrocamera 10+12+6 mm

5- Facciata curvilinea con finitura in
pannelli di fibrocemento
13 mm, sottostruttura con montanti
e correnti sagomati in acciaio,
sistema di fissaggio con profili di
acciaio a L 40×60 e 60×180 mm con
interposto isolante 160 mm, setto
in calcestruzzo armato 200 mm