+39 0733 433542
8 - 12 / 14 - 18
Contrada Montecavallo 9, 62014 Corridonia (MC)
iten
+39 0733 433542
8 - 12 / 14 - 18
Contrada Montecavallo 9, 62014 Corridonia (MC)
iten
Speciale The Plan DOWNLOAD

ACF Fiorentina

ACF Fiorentina

La ricerca formale architettonica e la coerenza tra gli edifici esistenti e di nuova costruzione. Questo è stato l’obiettivo voluto e ricercato nell’intervento architettonico progettato a Firenze, in prossimità dello stadio Franchi nell’area Campini, per ospitare le strutture di supporto alle attività degli atleti e dello staff tecnico della Società ACF Fiorentina. Volumi e materiali si integrano in maniera funzionale ed attenta con l’habitat che lo circonda.

Anno2010
CommittenteACF Fiorentina SpA
LuogoFirenze (FI)
ProgettoArch. Stefano Mencucci
Geom. Giampiero Marconi

Arch. Stefano Menucci

Studio di Architettura  Rossi Prodi Associati

L’ispirazione umanistica della propria tradizione fiorentina, guida i progetti di ROSSIPRODI ASSOCIATI a immaginare i nuovi spazi per la vita contemporanea, arricchendo un approccio sperimentale all’architettura e al paesaggio, in cui lo sforzo ideativo e creativo e il lavoro di equipes multidisciplinari affrontano la complessità dei programmi funzionali ed economici, delle innovazioni tecniche e delle nuove problematiche ambientali, anche in una rete consolidata di relazioni e consulenze specialistiche.

Dettagli costruttivi e Tecnologici

La palestra polivalente disegnata da Stefano Mencucci per l’ACF Fiorentina riunisce in un unico complesso all’interno dell’area Campini gli ambienti destinati all’accoglienza, all’ospitalità e all’attività sportiva quotidiana della prima squadra. Il progetto ha previsto la riqualificazione di due strutture in essere e l’edificazione di un nuovo volume multifunzionale per mettere al servizio di atleti e staff tecnico uno spazio più compatto ed efficiente, liberando così alcune porzioni dello stadio Artemio Franchi precedentemente preposte a tal fine. Il sito in cui si colloca la palestra ha uno sviluppo longitudinale e viene delimitato, su tre fronti, da campi di gioco. Le due palazzine riqualificate sfruttano tale caratteristica estendendosi parallele sul lato più lungo; in corrispondenza della porzione terminale è stato collocato l’edificio polifunzionale con piazza centrale antistante, parzialmente piantumata. Le scelte progettuali di Mencucci, in ambito architettonico e materico, riflettono una ricerca formale che garantisce coerenza tra gli edifici esistenti e di nuova costruzione e, a una scala superiore, un’integrazione armonica nel tessuto circostante, con volumi che si attestano alla quota delle vicine costruzioni. A livello funzionale, le due palazzine accolgono il comparto amministrativo, le sale stampa e altri locali di servizio, mentre l’edificio polifunzionale ospita una palestra, una sala massaggi e fisioterapica, spogliatoi, zone relax con bar e servizi. La palestra polivalente massimizza il rapporto con l’esterno grazie alle vetrate continue lungo il prospetto principale che favoriscono la ventilazione e l’illuminazione naturale degli ambienti interni; inoltre, il ricorso consistente a superfici in vetro fa di questo volume una promenade d’ingresso al centro sportivo, inquadrando vedute sui campi di allenamento.

Struttura portante realizzata con pilastri di acciaio
■ Copertura con struttura portante in legno lamellare di abete,
pacchetto di chiusura con perlinato interno, strato isolante in
lana di vetro e lana di roccia, finitura esterna in lamiera
di alluminio
■ Facciata realizzata con profili a taglio termico serie Schüco
FW 50+ e vetro camera con partizioni apribili a vasistas
con anta a scomparsa AWS 65 BS e porte US in
profili di alluminio a taglio termico Schüco AWS 65
■ Infissi in profilati di alluminio a taglio termico Schüco
serie AWS 65 con vetrocamera Metra NC 65 STH
■ Portale di ingresso in acciaio zincato con rivestimento
in lamiera di alluminio
■ Pensilina con struttura portante in acciaio e copertura vetrata
realizzata con profilati di alluminio Metra serie Poliedra Sky 50
■ Pensiline su palazzine uffici con struttura portante
in acciaio e copertura cieca realizzata con pannelli sandwich
in doppia lamiera di acciaio zincato e interposto isolante
in poliuretano espanso
■ Soppalco realizzato con struttura portante in acciaio
e lamiera Hi-Bond
■ Scala interna su soppalco realizzata in acciaio
rivestita in moquette
■ Balaustra della scala e del soppalco realizzata in vetro stratificato
extrachiaro, ancorata alla struttura portante con profili in acciaio
■ Balaustra esterna in acciaio

Assonometria della pensilina